CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

1. GENERALITA'

Le condizioni generali di cui in appresso si intendono valide per qualsiasi ordine.

Eventuali condizioni particolari, anche in deroga a quelle generali, dovranno essere espressamente riportate nel contesto dell'ordine o concordate con lettera a parte.

L'ordine non è cedibile e s'intende perfezionato quando perviene una conforme accettazione scritta (conferma) da parte del Fornitore.

Se tale accettazione non giunge entro 30 (trenta) giorni dalla data dell'ordine, la STILL S.p.A. avrà facoltà di considerare l'ordine annullato. Se le condizioni contenute nella conferma differiscono da quelle dell'ordine, il contratto si perfeziona nel momento in cui una delle parti riceve dall'altra la definitiva esplicita accettazione delle condizioni contrattuali.

 

2. DISEGNI ED ALTRI DOCUMENTI TECNICI ED ATTREZZATURE SPECIFICHE

a) I disegni, capitolati, norme e tabelle ed eventuali altre documentazioni tecniche, nonché i modelli, i campioni e le attrezzature specifiche che la STILL S.p.A. mette a disposizione del Fornitore, restano di proprietà della STILL S.p.A. stessa e possono venire usati soltanto per l'esecuzione dell'ordine.

b) Il Fornitore - salvo che per l'esecuzione dell'ordine – non può copiarli o riprodurli né trasmetterli e consentirne l'utilizzazione a terzi, senza l'autorizzazione scritta della STILL S.p.A..

Al di fuori della fornitura, è vietata al Fornitore la fabbricazione ed il commercio di prodotti su disegni, modelli, campioni della STILL S.p.A., tanto per produzione quanto per qualsiasi altro impiego. E’ altresì fatto divieto al Fornitore di utilizzare, eccetto che per l’esecuzione dell’ordine, il nome, i marchi o i segni distintivi della STILL S.p.A..

c) Se la STILL S.p.A. riceve dal Fornitore disegni e altri documenti tecnici, non può né utilizzarli per un'eventuale riproduzione del prodotto, né comunicarne il contenuto a terzi senza l'autorizzazione scritta del proprietario.

 

3. TOLLERANZE DI QUANTITA'

La STILL S.p.A. è tenuta ad accettare unicamente i quantitativi ordinati. Eventuali tolleranze sulla quantità, devono essere in ogni caso pattuite espressamente.

 

4. QUALITA' DELLE FORNITURE

La semplice consegna dei prodotti ordinati non comporta accettazione della merce, in quanto l'accertamento delle sue condizioni, quantità e qualità deve essere eseguito esclusivamente dagli Enti di controllo della STILL S.p.A..

In espressa deroga all’art. 1512 cod. civile, la denuncia dei vizi e/o difetti della merce consegnata, potrà sempre essere fatta dalla STILL S.p.A. entro sei mesi dalla ricezione della merce o del servizio, anche se le fatture relative fossero già state pagate.

 

5. GARANZIA

Il Fornitore garantisce il prodotto o il servizio fornito esente da qualsiasi vizio e/o difetto che non lo renda conforme a quanto pattuito, per il periodo di 12 (dodici) mesi dalla data di consegna, salvo diversi accordi fra le parti.

In caso quindi di vizio e/o difetto, il Fornitore è tenuto, a scelta della STILL S.p.A., o alla riparazione, o alla sostituzione o a ripetere l’erogazione del servizio gratuitamente, od all'accettazione di un addebito pari al loro prezzo di acquisto.

In ogni caso sempre che detti vizi e/o difetti vengano denunciati durante il periodo di garanzia, la STILL S.p.A. ha il diritto di richiedere il risarcimento dei maggiori danni derivati dalla non idoneità del prodotto o servizio acquistato.

 

6. TERMINI DI CONSEGNA 

I termini di consegna sono indicati nei singoli ordini.

 

7. RITARDI DI CONSEGNA E PENALITA' RELATIVE

I termini di consegna sono tassativi, ed il loro mancato rispetto costituisce pertanto inadempimento del Fornitore, eccezion fatta che in presenza di cause indipendenti dalla volontà del Fornitore che impediscono la regolare esecuzione dell'ordine.

Si considerano quali impedimenti suscettibili di ritardare l'esecuzione – oltre alle calamità naturali, i provvedimenti di Autorità, ecc... - le interruzioni dei trasporti, da qualsiasi motivo originate incluse le agitazioni sindacali, e, in genere ogni evento che sia al di fuori della ragionevole possibilità di controllo delle parti. In ogni caso il Fornitore è tenuto a dare immediata segnalazione scritta alla STILL S.p.A. dell'insorgere o del cessare delle cause di forza maggiore e a prendere tutti i provvedimenti atti a limitarne gli effetti.

I ritardi nelle consegne (anche parziali) imputabili al Fornitore, abilitano la STILL S.p.A. ad applicare una penalità in ragione dell'1% del valore della merce non consegnata per ogni settimana intera di ritardo (salvo il diritto al risarcimento dei maggiori danni), sino ad un massimo del 5% del valore totale dell'ordinazione.

Qualora il ritardo superasse 25 giornate lavorative, la STILL S.p.A., salvo sempre il diritto al risarcimento dei maggiori danni, potrà a sua scelta:

a) continuare ad applicare la penale come sopra specificata, fermo restando il massimale del 5% del valore totale dell'ordinazione,

b) ritenere annullato di pieno diritto l'ordine nel qual caso basterà che la STILL S.p.A. ne dia notizia al Fornitore, essendo la STILL S.p.A. esonerata dell'offerta di cui al primo capoverso dell'art. 1517 C.C.

c) approvvigionarsi altrove ed in qualunque tempo del prodotto oggetto della fornitura (e ciò anche all'infuori dei casi previsti dall'art. 1516 C.C.) a rischio e pericolo del Fornitore.

 

8. FATTURE, LETTERE DI VETTURA

Le fatture possono contemplare i prodotti e/o le prestazioni anche di più ordini che siano però soggetti alla medesima aliquota IVA, e dovranno tassativamente indicare il numero dell’ordine che viene fatturato, pena il mancato pagamento della fattura.

Sulle stesse dovrà essere riportato, in caso di fornitura di prodotti, oltre al numero d’ordine:

  • il numero delle lettere di vettura relative
  • l'elencazione dei prodotti nella progressione delle lettere di vettura

 

9. PAGAMENTO

La STILL S.p.A. procederà al pagamento mediante bonifico bancario, alla scadenza pattuita.

E' fatto espressamente divieto al Fornitore di emettere tratte per il pagamento delle fatture. In ogni caso se tratte venissero emesse, esse non verranno ritirate ed il Fornitore sarà tenuto responsabile di tutti i danni derivanti dal mancato ritiro suddetto.

Si conviene inoltre espressamente che il credito derivante dalla fornitura non potrà essere oggetto di cessione o di delegazione sotto qualsiasi forma, se non preventivamente concordato.

 

10. DIVIETO DI PUBBLICITA'

Qualunque pubblicità che faccia riferimento alle forniture effettuate alla STILL S.p.A., dovrà essere espressamente autorizzata dalla STILL S.p.A. stessa.

 

11. CONTROVERSIE 

Per qualsiasi controversia relativa alla interpretazione ed esecuzione di ciascun ordine e/o delle presenti condizioni generali sarà esclusivamente competente il Foro di Milano.

 

12. TRATTAMENTO DATI PERSONALI

Tutti gli eventuali dati personali di cui STILL S.p.A. dovesse venire a conoscenza per il perfezionamento e l'esecuzione dei singoli acquisti, verranno dalla stessa trattati nel rispetto delle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) e della vigente normativa nazionale.

 

13. NORMATIVA DI CUI AL D.lgs. 231/2001 – CONDOTTA COMMERCIALE E PRINCIPI ETICI

13.1 STILL S.p.A. dichiara di avere adottato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231) e un Codice Etico e di conformare altresì la propria condotta anche alle previsioni del Codice di Compliance e ai Principi di comportamento dei fornitori adottati dal Gruppo KION, del quale STILL S.p.A. fa parte. I documenti sopra richiamati sono pubblicati sul sito internet www.kiongroup.com: Investor Relations > Corporate Governance > Compliance at KION, e il Fornitore dichiara di averne preso preventiva visione.

Il Fornitore, nel dare esecuzione al presente accordo, si impegna ad astenersi dal tenere comportamenti che possano in alcun modo configurare taluno dei reati contemplati nel D.lgs. 231/2001 come modificato nel tempo e in ogni caso a conformare i propri comportamenti (i) alle statuizioni e ai principi di cui al D.lgs. 8 giugno 2001 n. 231, (ii) ai principi indicati nel Modello e nel Codice Etico di STILL S.p.A., nonché (iii) al Modello Organizzativo ex d.lgs. 231/2001 e al Codice Etico da esso eventualmente adottati.

La violazione degli impegni di cui sopra darà diritto a STILL S.p.A. di risolvere l’accordo - previa diffida ad adempiere ai sensi dell’art. 1454 cod. civ. - qualora i comportamenti del Fornitore in contrasto con quanto sopra previsto non vengano resi conformi entro 60 giorni dal ricevimento della diffida.

Resta salvo ed impregiudicato in ogni caso il diritto di STILL S.p.A. di far valere la risoluzione immediata di diritto del presente accordo ai sensi dell’art. 1456 cod. civ. (i) nel caso di condanna del Fornitore o di suoi rappresentanti/business partner, anche solo in primo grado, per uno dei reati-presupposto previsti dal D.lgs. n. 231/2001, (ii) nel caso di applicazione nei confronti del Fornitore anche in via cautelare, di una delle misure interdittive previste dal suddetto D.lgs. N. 231/2001, nonché (iii) nel caso in cui i comportamenti non conformi del Fornitore siano ritenuti da STILL S.p.A. tali da rendere impossibile la prosecuzione del rapporto; salvo in ogni caso il risarcimento del danno.

13.2 Il KION Group Code of Compliance ("KGCC"), adottato da KION Group e dalle Società ad esso facenti capo, tra cui STILL S.p.A., è espressione dei principi giuridici ed etici corrispondenti agli elevati standard che KION pretende per tutta la sua attività commerciale. Analogamente KION e le Società ad esso facenti capo pretendono il rispetto di tali principi anche da parte dei loro partner commerciali. Il KGCC e i principi validi per i fornitori di KION confermano l’impegno di STILL S.p.A. a rispettare le norme legali, stabiliscono criteri fondamentali per una condotta commerciale rispettosa delle leggi e dei principi etici e sono parte integrante del presente contratto (consultabile al link www.kiongroup.com: Investor Relations > Corporate Governance > Compliance at KION).

Il Fornitore garantisce espressamente di non concedere né accettare da collaboratori o incaricati di clienti, in relazione a incarichi e ordini, provvigioni, pagamenti, regali in denaro, sovvenzioni inappropriate o eccessivi inviti a pasti, regali o altre sovvenzioni di valore che superino un limite adeguato; inoltre riconosce che la concessione di simili pagamenti, regali, inviti a pasti o altre sovvenzioni di valore rappresenta una seria infrazione alle norme aziendali di STILL S.p.A., possono condurre allo scioglimento del contratto e generano il diritto all'indennizzo relativamente a tutti i danni da esse derivanti. Il Fornitore è tenuto a informare la direzione di STILL S.p.A. riguardo a qualsiasi tentativo di sollecitazione da parte di collaboratori del Fornitore.

Version 08/ 2019