Tipi di carrelli elevatori e come scegliere quello adatto

Vantaggi noleggio carrelli elevatori a breve termine

I carrelli elevatori sono mezzi operativi progettati per sollevare, trasportare, accatastare, immagazzinare in scaffalature carichi di qualsiasi genere. Vengono utilizzati all'interno dei depositi di logistica o per il carico e scarico di merci dai mezzi di trasporto e rappresentano spesso un elemento chiave per l’efficienza e la produttività degli stabilimenti. Il carrello elevatore viene chiamato colloquialmente anche muletto, anche se questo termine si riferisce in realtà a un solo tipo di carrello. Ma quante tipologie di carrelli elevatori esistono, e come scegliere quello più adatto?


Quanti tipi di muletti esistono e quali sono?

I modelli di carrello elevatore in commercio sono moltissimi, ciascuno con le proprie caratteristiche tecniche. Tra le tipologie principali troviamo:

  • Carrelli elevatori frontali (i classici muletti)
  • Carrelli elevatori retrattili (con la possibilità di retrarre il sollevatore – da cui il nome per lavorare tra scaffalature strette)
  • Carrelli a carico laterale (per lo stoccaggio di materiali lunghi tipo verghe, tubi o profilati)
  • Carrelli commissionatori (in grado di sollevare contemporaneamente sia il materiale che l’operatore)
  • Stoccatori (usati per trasportare e stoccare merce in quota nei magazzini, caratterizzati da un corpo estremamente compatto e un’ottima manovrabilità negli spazi ristretti)
  • Trilaterali (dotati di forche in grado di inforcare il carico sia frontalmente che lateralmente per lavorare tra le scaffalature più alte e strette)
  • Transpallet (carrelli adatti al trasporto solo in orizzontale dei pallet, timonati e sprovvisti di cabina di guida, che possono essere elettrici o manuali) 

Come scegliere il carrello elevatore più adatto?

Acquistare un buon carrello elevatore significa conoscere le specifiche di ogni mezzo e trovare il modello più adatto per le necessità della propria azienda e del proprio magazzino. I fattori da considerare sono diversi: prima di tutto la tipologia e caratteristiche dei carichi (forma, peso, etc.), la tipologia di scaffalature industriali presenti, il numero e l’ampiezza delle corsie. Da valutare, inoltre, l’altezza di stoccaggio delle merci, la portata che i carrelli devono avere e gli accessori utili al lavoro.

Una variabile molto importante è anche l’alimentazione del muletto: ci sono vari modelli con motori a combustione interna, diesel o Gpl, anche se i carrelli elevatori elettrici sono quelli che garantiscono maggiore versatilità, efficienza e sostenibilità: permettono, infatti, di operare con rapidità e precisione senza generare gas derivanti dalla combustione come NOx, CO2, altri gas serra o polveri sottili. Le caratteristiche specifiche degli ambienti in cui il carrello elevatore verrà utilizzato sono anch’essi fattori di fondamentale importanza: i carrelli dovranno operare all’interno o all’esterno? I diversi tipi di muletto sono in grado di essere più o meno efficienti sulle grandi distanze o in condizioni ambientali variabili.

Non da ultimo, nella scelta del muletto è necessario considerare anche il budget, che potrebbe far propendere per l’acquisto di un carrello elevatore usato o per il noleggio di un mezzo per un periodo di tempo limitato. Di rilevante importanza è considerare anche i costi di esercizio come consumi e manutenzione, che normalmente sono direttamente collegati alle ore lavorate dai mezzi.

Still ti offre un’ampia gamma di carrelli elevatori disponibili per l’acquisto e il noleggio: naviga il sito e trova il muletto più adatto per le tue esigenze!


Lascia un commento

Commenti

Nessun commento


Iscriviti al blog!

Essere informati non appena un articolo viene pubblicato. È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.


Protezione dei dati
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.